Maxime Lopez, centrocampista del Sassuolo, è tornato sulla sua avventura al Marsiglia. Intervistato da TeleFoot, per Culture Foot, intervista realizzata dalla giornalista italiana Francesca Brienza, il giocatore neroverde ha parlato così del suo rapporto con l'ex allenatore Villas Boas: "Il periodo in cui non giocavo, facevo di tutto per giocare, facevo di tutto per guadagnarmi il posto. L'allenatore Villas-Boas è una persona che apprezzo perché abbiamo avuto e abbiamo un buon rapporto al di fuori del calcio. Poi, nel calcio, non è andata molto bene. Abbiamo avuto qualche litigio perché anche io ho il mio carattere. Non c'è niente di nascosto tra lui e me. Gli ho sempre detto quello che pensavo, lui mi ha sempre detto quello che pensava. Rimarrà tra noi".

Prosegue Maxime Lopez: "Comunque lui sa e lo so anch'io che ho fatto di tutto per meritarmi di giocare. E la prova è che a volte ha cercato di darmi una possibilità in posizioni che non erano le mie perché ho dimostrato che meritavo di giocare. Forse stava aspettando un altro profilo al mio posto e questo è ciò che ha fatto sì che non ci fosse feeling tra me e lui. Ma è una persona che mi piace al di fuori del calcio e non ho niente contro di lui".

LA NOVITÀ: ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SUL SASSUOLO SUL TUO TELEFONO (È GRATIS)

Sezione: Non solo Sasol / Data: Mer 20 gennaio 2021 alle 14:31
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print