Filippo Romagna è arrivato a Sassuolo in punta di piedi, da quinto difensore della rosa ma col tempo ha scalato le gerarchie e la pazienza ha pagato dividendi se è vero che da 16 partite consecutive vede il campo con assiduità e quella continuità che se fosse rimasto a Cagliari sarebbe stata solo un lontano ricordo. Secondo quanto riferito dal Corriere dello Sport, Romagna è cresciuto tantissimo in questo periodo e non pensa al ritorno a Cagliari (è in prestito con diritto di riscatto).

De Zerbi, come avvenuto con Kyriakopoulos, Boga e Djuricic, l’ha preso sotto la sua ala protettiva lanciandolo al momento buono nella nuova versione del Sassuolo dei miracoli, quella dei 10 punti raccolti nelle ultime 4 giornate che strizza l’occhio alla parte sinistra della classifica. E il tecnico nel 2020 gli ha chiesto gli straordinari, tanto da non avergli fatto saltare neppure un minuto delle 6 gare disputate. E Romagna guarda già oltre. Difficile pensare a Euro 2020 ma non è azzardato pensare che già a partire dal prossimo ciclo azzurro.

Sezione: News / Data: Mer 12 febbraio 2020 alle 14:34
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print