Il Sassuolo ha recuperato due gol di svantaggio al Bologna, non solo pareggiando ma ribaltando anche la gara, vincendola per 3-4 e lanciando la scalata all'Europa con il secondo posto in classifica. Non è la prima volta, da quanto i neroverdi sono in serie A, che il Sassuolo riesce in un'impresa simile. La prima e storica vittoria in rimonta, la prima storica remuntada come va di moda dire adesso, è arrivata il 12 gennaio 2014, contro il Milan, in casa. I rossoneri trovarono il doppio vantaggio con Robinho e Balotelli ma quella è la notte di Domenico Berardi. Poker per l'attaccante classe '94, in rete ai minuti 15, 28, 41 e 47. Quaterna sulla ruota di Sassuolo che porterà Allegri all'esonero (la gara finirà 4-3 con il gol nel finale di Montolivo).

La seconda storica rimonta arrivò un anno dopo, il 10 maggio del 2015 al Dino Manuzzi di Cesena. I romagnoli erano allenati da Mimmo Di Carlo e si portarono sul 2-0 con le reti di Gregoire Defrel, che di lì a poco avrebbe vestito la maglia neroverde, e Ciccio Brienza. Il Sassuolo ribaltò la gara in 21 minuti: in rete prima Zaza, poi Taider e infine Simone Missiroli per il 2-3 definitivo.

LEGGI ANCHE: Il Sassuolo secondo...me! E che classi…fica!

Sassuolo-Milan 4-3
Cesena-Sassuolo 2-3
Sezione: News / Data: Mar 20 ottobre 2020 alle 11:20
Autore: Antonio Parrotto / Twitter: @AntonioParr8
Vedi letture
Print