Il nuovo che avanza. Giovani bomber crescono. Nel Sassuolo Under 18 c'è una giovane stella che sta provando a brillare più delle altre e che ha avuto l'opportunità anche di confrontarsi con la Primavera. Il giovane attaccante in questione è Vincenzo Ferrara, attaccante classe 2003 di belle speranze che ha già vissuto diverse vite. Quest'anno ha realizzato 3 gol in 3 partite con l'U18 di mister Pensalfini e ha anche all'attivo un gol con la Primavera: 62 minuti collezionati in 3 presenze e 1 gol nella grande rimonta in casa del Cagliari. Il giovane attaccante, ricorda per certi versi Giacomo Raspadori: non ha un fisico statuario ma è un attaccante rapido.

A ottobre del 2010, ai tempi dell'Under 17, è stato squalificato per 10 giornate a causa di insulti razzisti a un giocatore del Pisa. Pochi mesi dopo, in occasione del match di ritorno, Ferrara ha dimostrato grande maturità, donando una maglia al calciatore del Pisa Edu Mengue Modesto con i due che si sono abbracciati prima del fischio di inizio. Ciò che è accaduto ieri dimostra che nella vita si può sbagliare, ma si può sempre imparare dai propri errori. E il Pisa ha dimostrato di apprezzare: “un gesto molto apprezzato di fair play, a dimostrazione che il calcio unisce”. Ma Vincenzo Ferrara, napoletano di Scampia, è uno abituato a far parlare di sé soprattutto per i suoi gol.

Il Sassuolo si coccola il suo giovane talento che, sarà un caso o forse no, ha lo stesso agente del bomber del Sassuolo Calcio, Ciccio Caputo. "Ferrara ricorda un po' Raspadori come caratteristiche, è di Scampia ed è un gioiellino. La testa è stato l'elemento che ha fatto la differenza fino ad oggi e deve avere Caputo come punto di riferimento. Perché non gioca nel Napoli? All'epoca ci dissero non fossero più interessati, hanno fatto altre scelte, quindi abbiamo deciso di darlo ai neroverdi. Sicuramente farà vedere il suo talento e ne sentiremo parlare" ha detto di lui il suo procuratore Gaetano Fedele. Poco prima un giornalista napoletano Walter De Maggio aveva detto: "Enrico Fedele, ex manager dei fratelli Cannavaro e grande conoscitore di calcio, mi ha consigliato un super talento napoletano del 2003, si chiama Vincenzo Ferrara e gioca nel Sassuolo. Mi dicono un gran bene di lui, da oggi lo attenziono sempre di più. Ma la domanda è proprio questa, non capisco, perché gioca nel Sassuolo e non nel Napoli? E' un calciatore molto forte, da seguire con molta attenzione". E ora se lo gode il Sassuolo.

Sezione: Settore Giovanile / Data: Mar 09 marzo 2021 alle 19:25
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print