Focus de La Giovane Italia, sulle pagine di Tuttomercatoweb, dedicato a Giuseppe Aurelio. Dopo i rinvii delle scorse giornate, in questo week end torna in campo anche il Campionato Primavera 1, con il Sassuolo in campo contro il Pescara. I neroverdi sono alla ricerca dei tre punti per allontanarsi dal pericolo della zona retrocessione e per provare quantomeno a riagguantare la parte destra della classifica. Come sempre in questa stagione, la compagine di mister Turrini punta forte sul proprio bomber, che però, sorprendentemente, non è un attaccante. Si chiama infatti Giuseppe Aurelio, di professione terzino. Nato in provincia di Roma, nel paese di Bracciano, si è messo in mostra nel Tor Di Quinto (come Materazzi e Zauli), club in cui ha militato come attaccante fin dai primi anni delle giovanili. A suon di reti si è guadagnato le attenzioni del Sassuolo, e così nel 2014 è approdato in Emilia, per concludere il percorso delle giovani in maglia neroverde.

Con la Primavera durante la scorsa stagione, complice anche un infortunio, non è riuscito ad esprimersi al meglio, mentre quest’anno, da fuori quota, sta sfornando prestazioni di altissimo livello. Classe 2000, deve tanto a mister Turrini, che già a partire dal campionato passato lo ha reinventato, spostandolo prima a esterno di centrocampo e poi di difesa. Da sempre abituato a recitare un ruolo offensivo, spesso partendo da destra per poi accentrarsi liberando il sinistro, si trova ora a dover ricoprire anche compiti difensivi, ma tutto gli sta riuscendo al meglio.

Non gli manca infatti prestanza fisica (185 cm), essendo dotato di una buona muscolatura associata ad una grande resistenza, che gli permettono di correre su e giù per la fascia. Oltre ai tanti cross che fa arrivare ai compagni, non ha certo perso il vizio del gol, in quanto, con sei centri stagionali, è il miglior marcatore del Sassuolo. Sempre pronto a migliorarsi e grintoso sia in partita che negli allenamenti, è l’arma in più a disposizione di mister Turrini.

Sezione: Settore Giovanile / Data: Sab 7 Marzo 2020 alle 19:20
Autore: Giovanni Fiori
Vedi letture
Print