Il nodo quarantena resta uno dei nodi principali da sciogliere per la ripresa delle ostilità. Secondo La Gazzetta dello Sport, l'argomento sarebbe stato messo in stand-by dalla Federazione e dalla Lega di Serie A. Nelle ultime ore, era emersa l'idea di proporre già in queste ore al CTS la possibilità di ridurre le settimane di quarantena da due a una.

Ma FIGC e Lega Serie A hanno fatto un passo indietro. Solo ieri è arrivato l'ok definitivo agli allenamenti collettivi e non vogliono forzare la mano. Niente proposta di quarantena soft (da due settimane a una) chiedendo un trattamento speciale per il calcio rispetto al Paese. Molto meglio riservarsi di discutere dell’argomento più in là, a curva dei contagi (si spera) ancora più in discesa. Nel protocollo, che sarà rifinito in queste ore, su questo non sono previste novità. Ci sarà, invece, anche la possibilità negli stadi di avvalersi di un kit per i test sierologici a risposta rapida (8 minuti), insieme con termoscanner e saturimetro per misurare temperatura e ossigenazione del sangue.

Sezione: Non solo Sasol / Data: Sab 23 maggio 2020 alle 16:29
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print