Gian Marco Ferrari, difensore del Sassuolo, tiene in apprensione De Zerbi. Il giocatore ha lasciato il Mapei Stadium domenica scorsa con una vistosa fasciatura al ginocchio ma dovrebbe recuperare per l'esordio in campionato contro il Torino: "Direi di aver rimediato solo una botta, spero non sia nulla di che" le sue parole riportate dalla Gazzetta di Modena. Il difensore si è poi proiettato sulla sfida di domenica: "La cosa importante dell'esordio in Coppa era quello di superare il turno, per poi continuare a lavorare. Domenica abbiamo la prima di campionato, che è molto importante: sappiamo che sarà una gara difficile, quindi servirà prepararsi al meglio. Dobbiamo rimanere concentrati, stando sempre attenti e curando bene ogni dettaglio, per provare a metterli in difficoltà".

Prosegue Ferrari: "La rosa la trovo più competitiva, poi non so chi rimarrà e chi ancora andrà via, perché delle logiche di mercato non devo occuparmene di certo io. L'ossatura del gruppo c'è e sta lavorando insieme già da un anno, quindi cercheremo di proseguire lungo il percorso di maturazione. I nuovi acquisti si stanno inserendo bene, noi proviamo ad aiutarli e loro sono molto disponibili, rendendo tutto più semplice. Tocca a noi e al mister farli integrare sempre meglio nelle dinamiche della squadra e nel gioco. Gravillon? Con lui mi sono trovato bene, è giovane, sta crescendo e migliorando: io provo a aiutarlo e lui ricambia, con l'obiettivo di farci trovare sempre pronti".

Sezione: News / Data: Mer 21 Agosto 2019 alle 17:59
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print