Hellas Verona-Sassuolo probabili formazioni: gli aggiornamenti su Caputo, Berardi, Djuricic, Toljan, Defrel, Boga, Chiriches e non solo. Chi gioca e chi non gioca? Domenica 22 novembre allo stadio Bentegodi alle ore 15.00 il Sassuolo di mister Roberto De Zerbi affronterà l'Hellas Verona di mister Ivan Juric. Un match importante tra due delle rivelazioni del campionato e anche della scorsa stagione: un grande lavoro quello svolto dai due tecnici, agli antipodi ma entrambi con ottimi risultati nelle rispettive squadre. Nell'incrocio di domenica, al Bentegodi, tra il Verona e il Sassuolo, c'è un convitat di pietra, ed è proprio lui, quel Loco Bielsa è che è genio del futebol. Lo scorso anno, all'andata, il Verona perse in casa uno a zero. I gialloblù stavano aggiungendo 'mattoni' alla costruzione che Juric ha portato ad essere la grande sorpresa della Serie A. Al ritorno, invece, la gara fu ribollente di colpi di scena con l'Hellas sempre avanti, e raggiunto all'ultimo secondo da una bordata di Rogerio. I neroverdi sono imbattuti dopo le prime 7 giornate: 3 pareggi e 4 vittorie lo straordinario bottino della formazione neroverde (si tratta di un vero e proprio record, mai prima d'ora il Sassuolo aveva raccolto 15 punti dopo 7 giornate) che vuole continuare a stupire e spera di terminare la stagione nelle prime 6 della classifica (lo scorso anno il Sassuolo ha chiuso all'ottavo posto, secondo miglior piazzamento di sempre). Un match importantissimo per entrambe le formazioni. Piedi per terra e nervi saldi contro un avversario ostico come l'Hellas Verona, una squadra che ha cambiato tanto rispetto all'anno scorso ma che non ha perso la sua identità. Nel dettaglio le probabili formazioni e i dubbi di formazione di De Zerbi e Ivan Juric per Verona-Sassuolo, match dell'ottava giornata di Serie A, 2020/2021.

Ottavo sforzo della stagione per il Sassuolo di De Zerbi. Si riparte dal consueto 4-2-3-1 con Consigli tra i pali. In difesa i ballottaggi sono diversi: Ayhan sfida il connazionale Muldur per una maglia da titolare sulla corsia destra (Toljan rientra dopo la positività al Coronavirus ma potrebbe partire dalla panchina) mentre sulla sinistra Rogerio sembra essere certo di un posto dal 1' minuto dopo le prestazioni importanti contro Napoli e Udinese, con Kyriakopoulos pronto a subentrare a gara in corso. Marlon potrebbe giocare dal primo minuto, in alternativa Ayhan con Muldur o Toljan a destra. Vlad Chiriches (è uscito anzitempo dal campo contro il Napoli per un problema fisico, condizioni da verificare) per affiancare Ferrari, uno dei migliori, a nostro giudizio, in questo avvio, se si esclude la sfida col Cagliari. Locatelli sarà ancora una volta titolare in mezzo al campo, al suo fianco è sfida tra Bourabia, in gol col Cagliari, Maxime Lopez (bene contro il Napoli) e Obiang, poco lucido in questo avvio e solo in panca col Torino ma reduce da due prestazioni importanti con la sua Nazionale, mentre capitan Magnanelli potrebbe recuperare al massimo per la panchina. In avanti sono diversi i dubbi: da valutare le condizioni di Ciccio Caputo e Greg Defrel con quest'ultimo che paga una condizione non al top che allerta così si è allenato a parte, tanto che ha giocato solo spezzoni di gara condizionando negativamente una fase offensiva che potrebbe pagare anche l’assenza di Djuricic (il serbo dovrebbe tornare in campo col Verona, è ballottaggio con Traoré). Dunque in attacco Berardi, Djuricic e Boga senza Caputo centravanti dovrebbe esserci spazio per Raspadori.

In difesa si registrano i rientri importanti di Cetin e Dawidowicz: il turco sarà con ogni probabilità titolare, al fianco di Magnani e Ceccherini, con Lovato fuori dai giochi e Gunter ancora in forse. Emergenza totale sulle corsie: Faraoni prova ad esserci ma viaggia verso il forfait, Lazovic è stato fermato dal Covid, e Ruegg non è arruolabile. I soli esterni a disposizione sono Udogie e Dimarco, anche se non è da escludere che sulla destra Juric decida di adattare Tameze. Veloso è tornato ad allenarsi in gruppo e si candida per una maglia da titolare accanto a Ilic. Zaccagni sembra aver assorbito il risentimento accusato in Nazionale e parte favorito per dividere la trequarti con Barak, alle spalle di Nikola Kalinic.

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Ceccherini, Magnani, Cetin; Tameze, Veloso, Ilic, Dimarco; Barak, Zaccagni; Kalinic. Allenatore: Ivan Juric

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Ayhan, Ferrari, Rogerio; Locatelli, Maxime Lopez; Berardi, Djuricic, Boga; Raspadori. Allenatore: Roberto De Zerbi

LEGGI ANCHE: UN MESSAGGIO AI SOLONI: GUARDATE BERARDI SENZA PREGIUDIZI E STUPIDE ETICHETTE

Sezione: News / Data: Ven 20 novembre 2020 alle 11:39
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print