Niente da fare per il Sassuolo. Svanita anche l'ultima speranza di andare in Conference League: nessuna sanzione, almeno per il momento, per la Juventus. L'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport definisce un "time-out" la sospensione del procedimento UEFA nei confronti dei tre club ribelli della Superlega. Inevitabile, dopo che il giudice spagnolo ha ordinato a UEFA e FIFA di non opporsi alla Superlega, in attesa che si pronunci la Corte Europea. Juve, Barça e Real parteciperanno dunque alla prossima Champions League. La situazione è piuttosto intricata: da un lato c'è il Tribunale del commercio di Madrid che ha emesso soltanto un'ordinanza senza sentire l'UEFA. Prima di andare avanti, quel giudice ha chiesto alla Corte UE di chiarire se quello di UEFA e FIFA sia un "abuso di posizione dominante" o meno.

Se venisse stoppato il ricorso, la Superlega imploderebbe. In caso contrario, invece, si aprirebbe un procedimento dagli esiti imprevedibili. Se la Corte dichiarasse la posizione di UEFA e FIFA "contraria alla libera concorrenza" - prosegue la rosea - riscriverebbe de facto tutto lo sport, con un inevitabile passaggio dal modello europeo a quello americano. Al momento Juventus, Barcellona e Real Madrid sorridono, perché i nove "pentiti" sono stati sanzionati e loro no. Ma il muro contro muro rischia di essere pericoloso per tutti.

Sezione: News / Data: Gio 10 giugno 2021 alle 11:44
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print