La tanto vituperata costruzione dal basso. Chi segue il Sassuolo lo sa bene, ha degli svantaggi ma soprattutto vantaggi. Quanti bei gol ha realizzato il Sassuolo con il palleggio? Forse è passato un po' in sordina l'azione del secondo gol del Sassuolo, quello firmato da Giacomo Raspadori. Questo è un modo gentile per dire che nessuno in tv lo ha sottolineato perché deve passare un semplice messaggio: che la costruzione dal basso è sbagliata e porta solo a errori colossali come in Sassuolo-Napoli, ad esempio. Un'azione costruita e ragionata in cui 10 giocatori su 11 toccano il pallone (solo Rogerio non riesce a partecipare alla manovra) con 17 passaggi consecutivi che portano al gol.

LEGGI ANCHE: La favola dello #Scansuolo, la squadra che NON si scansava! Buona Raspa!

Da Consigli fino a Raspadori passando per la giocata decisiva di Maxime Lopez che libera Brian Oddei tra le linee e fa partire la 'vera' azione offensiva. Poi la compitazione tra Brian e Haraslin e il cross del classe 2002 per Giacomo Raspadori che, sfruttando il liscio di Cristante, segna il 2-2. Il Sassuolo prova a stanare la Roma, i giallorossi accennano il pressing ma i neroverdi si rifugiano dai tre difensori. Il pressing però non è asfissiante e questo permette a Maxime Lopez di trovare tra le linee Oddei. Il resto è già storia.

Sezione: News / Data: Dom 04 aprile 2021 alle 14:16
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print