Ciccio Caputo, attaccante del Sassuolo, ha commentato ai microfoni di DAZN l'1-1 contro il Bologna di questa sera. Ecco le sue dichiarazioni: “E' dura da commentare, la partita non si era messa bene perché eravamo andati sotto per un errore nostro. Poi c'è stata la loro espulsione, ma non è sempre facile giocare con l’uomo in più perché loro erano tuti chiusi dietro. Prendiamo il punto e andiamo avanti”.

Manca qualcosa lì davanti?
“Sì, per ciò che creiamo facciamo pochi gol. Serve maggiore cinismo, perché altrimenti rischi di non sbloccarle”.

Cosa ti spinge a dare sempre di più?
“Sono contento per la doppia cifra, ma c’è rammarico perché volevamo restare aggrappati al treno dell’Europa. Dobbiamo migliorare e crescere ancora".

Per chi era la dedica della maglietta?
“Per un amico che ha avuto un periodo difficile causa Covid, è positivo da 40 giorni e ha perso la mamma per il virus. Ciao Enzo”

Sezione: News / Data: Sab 20 febbraio 2021 alle 23:21
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print