"Non firmo perché ci stiamo divertendo, ci piace il lavoro che facciamo e perché dobbiamo firmare? Ma non firmo per nessun posto, non solo per il quarto. Ci giochiamo il campionato e vedremo quello che verrà. Ancora non siamo a pieno regime, abbiamo fuori dei giocatori importanti. Non siamo abituati a perdere 10-12 giocatori ogni volta che c’è la sosta per le nazionali, il che non vuol dire che quando saremo al 100% faremo dei risultati migliori però al momento non siamo al massimo del nostro potenziale": così Roberto De Zerbi nel corso della sua intervista a Tiki Taka. Il Sassuolo è secondo e per molti potrà sembrare strano, come potranno sembrare strane - a chi non lo conosce - anche le affermazioni del tecnico neroverde.

De Zerbi però è così. Non firma per il quarto posto non perché ora è al secondo posto ma non avrebbe firmato per la quarta posizione nemmeno se ora avesse la metà dei punti attuali, come nella passata stagione. Ed è giusto così. E' giusto non accontentarsi. E' giusto non porsi limiti. E' giusto sognare. E continuare a farlo senza paure. Inutile, dopo 8 giornate, parlare di Leicester italiano e sognare lo Scudetto, ma è anche inutile pensare a un obiettivo in particolare. Meglio continuare dritti per la propria strada, continuando a pedalare, come da vecchio mantra societario. La salita è appena iniziata e allora è giusto non firmare per il quarto posto.

Se il Sassuolo si pentirà di non aver firmato per il quarto posto o per un'altra posizione lo scopriremo solo vivendo ma in questo momento è giusto così. E' giusto andare avanti cavalcando l'onda dei risultati. "Una grande squadra fa questo: vince anche giocando mauluccio come è successo a Verona. Il Sassuolo da tre partite non prende gol, è un dato da tenere in grande considerazione" ha detto Mario Sconcerti. Il Sassuolo ora ha un'altra considerazione di se stesso, le altre hanno un'altra considerazione del Sassuolo. E allora avanti così, senza firmare nulla! Al limite mister, firmi il rinnovo per almeno un altro paio d'anni!

Sezione: News / Data: Mer 25 novembre 2020 alle 12:24
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print