Ancora una volta il mondo del calcio nel caos! Sembrava essere arrivata la decisione definitiva sulla ripartenza del calcio italiano ma in Lega si litiga. Sembrava certa la ripartenza della Serie A con Atalanta-Sassuolo il 19 giugno, anche come  omaggio a Bergamo, la città più colpita dal Covid-19. Adesso, invece, dopo una serie di confronti serrati, sembra invece che questa ipotesi sia stata scartata.

L'ipotesi più plausibile, scrive La Gazzetta dello Sport, è quella di ripartire con Torino-Parma il 20 giugno. Ma anche su questa scelta non c’è ancora una comunicazione ufficiale. Nello stesso giorno dovrebbero giocarsi, in  orari successivi, anche gli altri recuperi Inter-Sampdoria, Atalanta-Sassuolo e Verona-Cagliari. Slitta a lunedì la decisione ufficiale sul nuovo calendario di Serie A dopo lo stop per il Coronavirus: si dovrebbe comunque ripartire tra sabato 20 e domenica 21 giugno con i recuperi della 25ª giornata.

Caos anche sulla Coppa Italia. Il 13 giugno dovrebbe giocarsi la semifinale di ritorno Juventus-Milan e il giorno successivo Napoli-Inter. Ma si discute ancora per trovare un accordo sulle date. Prende corpo l’ipotesi di chiedere al Governo la possibilità di anticipare le due semifinali di qualche giorno. E anche per la data della finale è ancora tutto in alto mare, il confronto continua, anche se Assemblea e Consiglio di Lega si sono conclusi.

Sezione: News / Data: Ven 29 maggio 2020 alle 20:21
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print