Giovedì nessuna partita, da venerdì si ritorna a fare sul serio con la 28esima giornata di Serie A. Il Sassuolo scenderà in campo domenica sera, alle 19.30, per affrontare l'Hellas Verona rivelazione della stagione, al Mapei Stadium di Reggio Emilia, per quella che si preannuncia un'altra infuocata battaglia. La formazione di Juric è una delle sorprese della stagione. Gli scaligeri stanno disputando un campionato al di là delle più rosee aspettative (per molti il Verona era già spacciato a inizio anno ma il campo può stracciare la carta) e i nerverdi sono attesi da una gara dalle mille insidie. Andiamo a vedere le possibili scelte di De Zerbi e Juric per la sfida di domenica.

Sarà ancora turnover per il Sassuolo. Contro l'Inter, il tecnico neroverde ha cambiato ben 7 uomini ed è facile prevedere una nuova turnazione degli uomini in ogni reparto, con una formazione che potrebbe somigliare tanto a quella vista a Bergamo e non a quella vista a San Siro. Consigli in porta nel 4-2-3-1 di De Zerbi, Toljan non è ancora al meglio dopo l'infortunio rimediato con l'Atalanta e al suo posto dovrebbe giocare Muldur. In difesa possibile il ritorno della coppia Marlon-Peluso, con Ferrari che insidia quest'ultimo (Chiriches ha giocato 80 minuti per la prima volta dopo 5 mesi e appare difficile un suo impiego sin dall'inizio) e ballottaggio consueto Kyriakopoulos-Rogerio. A centrocampo potrebbero rivedersi Bourabia e Locatelli, anche se Obiang e Magnanelli hanno fatto bene con l'Inter. In avanti potrebbe esserci spazio per uno fra Traoré e Haraslin al posto di Boga sulla sinistra, o magari per entrambi, in caso di turno di riposo per Djuricic con Berardi titolare a destra e uno tra Caputo e Defrel in avanti.

L'obiettivo primario è far collimare un'oculata gestione delle energie con la miglior formazione possibile, alla luce dell'importanza del match. In difesa, davanti a Silvestri, potrebbe rientrare Gunter, non rischiato contro il Cagliari e il Napoli, al fianco di Kumbulla e Rrahmani. Dovrebbe stringere i denti Lazovic (il Verona giocherà a distanza di 5 giorni dalla gara con il Napoli), anche se Dimarco resta una valida alternativa al serbo. Out Faraoni per squalifica, al suo posto potrebbe anche andare Lazovic con Dimarco a sinistra, altrimenti spazio all'ex Adjapong. In mezzo Veloso parte in vantaggio su Badu, anche se molto dipenderà dal check sulle condizioni del portoghese che verrà effettuato nell'allenamento odierno. Al suo fianco Amrabat. Resta il punto interrogativo su Pessina: può recuperare in extremis dall'affaticamento, ma è difficilmente arruolabile dal primo minuto. Verre, Zaccagni e Salcedo per due maglie a supporto della prima punta: può essere confermato Di Carmine, complice le non perfette condizioni di Borini, ma restano in corsa Stepinski e Pazzini.

PROBABILE FORMAZIONE SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Marlon, Ferrari, Kyriakopoulos; Bourabia, Locatelli; Defrel, Djuricic, Traoré; Caputo. Allenatore: Roberto De Zerbi

PROBABILE FORMAZIONE HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri, Kumbulla, Gunter, Rrahmani; Adjapong, Veloso, Amrabat, Lazovic; Zaccagni, Pessina, Verre. Allenatore: Ivan Juric

LEGGI ANCHE: Faraoni squalificato: salterà Sassuolo-Hellas Verona

Sezione: News / Data: Gio 25 giugno 2020 alle 10:46
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print