L'Inter ha vinto con merito in casa del Sassuolo. Strada subito in discesa per la formazione nerazzurra che è passata con il punteggio di 3-0 al Mapei Stadium. Ecco l'analisi del Corriere della Sera sul match: "Una vittoria potente, grassa e feroce. Stavolta gli schiaffi l’Inter li dà, si rialza con rabbia dopo il k.o. con il Real Madrid e picchia fortissimo sul Sassuolo, accartocciato come un’utilitaria da una pressa meccanica. Il successo riconsegna a Conte una squadra vera, capace di chiudere il match in un quarto d’ora e di dominarlo sempre. L’Inter mostra finalmente la faccia del tecnico, deciso in campo e anche fuori, nelle parole ruvide".

Ancora il Corriere: "'In generale qui non è mai semplice. Non si vede l’ora di buttare negatività sull’Inter, ma noi dobbiamo essere ermetici. C’è un accanimento a prescindere, per i giocatori così è difficile', va all’attacco l’allenatore che non molla la presa, neppure sulla società. 'Con il presidente il rapporto è ottimo. Io però posso essere una soluzione, non l’unica. Le responsabilità vanno sempre divise. Solo tre mesi fa ho detto delle cose e non è passato tanto tempo. Bisogna sempre essere uniti, nel bello e nel cattivo tempo. Se ci sono critiche o criticità non è giusto siano solo allenatori e calciatori a riceverle'. Il ritorno del vecchio Conte senza filtri né limitatore è garanzia di riuscita per l’Inter".

LEGGI ANCHE: Sassuolo, sei caduto nel tranello. Ora rialzati e pedala!

Sezione: Non solo Sasol / Data: Dom 29 novembre 2020 alle 18:48
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print