Gabriele Gravina ha parlato ai microfoni di Italpress dicendo la sua sull'emergenza Covid-19 e la ripresa dei campionati. Ecco le sue dichiarazioni: “La speranza è che il campionato possa riprendere e quindi concludersi, seppure in ritardo rispetto a quanto previsto. In alternativa, sono già allo studio diverse opzioni. Aspettiamo il nuovo Decreto e ci atterremo alle indicazioni. Nel frattempo parteciperemo alla riunione di domani con la Uefa per capire lo scenario internazionale. Comunque, ripartire entro maggio ci consentirebbe di concludere il campionato con un leggero sforamento”. Gravina, però, ha affrontato anche il discorso dell'impossibilità di riprendere. “Prima di decidere faremo una valutazione che tenga presente il minor rischio di conflittualità”.

Ancora il presidente della FIGC: “Sono preoccupazioni reali: rischiamo di dover rinunciare ad un numero ingente di società – ha detto Gravina parlando della Lega Nazionale Dilettanti e dei problemi finanziari creati dallo stop – Stessa cosa, non in termini numerici ovviamente, rischia di avvenire in Lega Pro. Per impedire ciò stiamo lavorando senza sosta. Il Fondo Salva Calcio, con la partecipazione diretta della Figc e mi auguro anche di FIFA e UEFA, magari anche con l’1% derivante dalle scommesse che abbiamo chiesto al Governo, sarà uno strumento utile. Tutti devono concorrere. Per questo ho apprezzato l’iniziativa della Juventus”.

Sezione: Non solo Sasol / Data: Mar 31 marzo 2020 alle 17:15
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print