Il nuovo colpo del Sassuolo è praticamente arrivato, mancano i dettagli e deve ancora essere decisa la formula, ma Hamed Junior Traorè è stato avvistato negli uffici neroverdi di Milano. Centrocampista ormai ex Empoli, è da poco stato acquistato dalla Juventus, come sempre molto attenta ai giovani di belle speranze. Classe 2000, originario della Costa d'Avorio, si è trasferito in Italia con la mamma da bambino, stabilendosi calcisticamente a Barco di Bibbiano, in provincia di Reggio Emilia. Ha mosso i primi passi nella squadra del paese che ha visto nascere il Parmigiano Reggiano, il Boca Barco, dove crescendo e migliorandosi si è attirato l’attenzione di diverse società di alte categorie.

A spuntarla su tutte le interessate è stato l’Empoli, club che dopo un percorso di circa due anni nelle giovanili, che ha visto come punto più alto la conquista della finale nel torneo di Viareggio, lo ha fatto esordire tra i grandi, in Serie B. Con 10 presenze ha aiutato la squadra a conquistare la promozione, e nella stagione appena passata, nel massimo campionato, ha raccolto 32 presenze, segnato due reti e fornito altrettanti assist. È alto 184 cm e gioca come centrale di centrocampo, nonostante sia impiegabile anche come trequartista, in quanto agli inizi a sua carriera ha ricoperto anche questo ruolo.

Fa della tecnica la sua arma principale, che sfrutta per dettare i ritmi del gioco e tenere unita la squadra. Può essere pericoloso anche per quanto riguarda le realizzazioni, perché essendo fisicamente molto mobile è veloce ed in grado di saltare l’uomo, senza dimenticare inoltre la sua ottima qualità nei calci piazzati. Giocatore molto interessante quindi, e considerando la giovane età, con ami margini di crescita. Per i neroverdi risulta quindi un acquisto importante, perché in questo anno passato in Serie A ha dimostrato di saper essere decisivo e in un Sassuolo ambizioso come quello che vedremo, potrà fare parecchio comodo.

Traorè
Sezione: News / Data: Ven 12 Luglio 2019 alle 14:05
Autore: Giovanni Fiori
Vedi letture
Print