Manuel Locatelli ha vissuto un campionato dai due volti: due gare terminate dopo 45 minuti nelle prime 4 giornate e poi quattro panchine di fila prima della svolta di Lecce. Il giocatore ha spiegato in conferenza stampa cosa è cambiato: "Doveva scattarmi qualcosa mentalmente e il mister me lo ha fatto capire e l'ho capito quando sono stato in panchina, quando non ero assolutamente contento. Dovevo spingere di più negli allenamenti, mi alleno sempre al massimo e l'allenamento rispecchia il campo, devo continuare così".

Locatelli ha parlato della Nazionale e anche del suo ruolo in campo: "Vediamo cosa succederà da qui a giugno. Sogno la nazionale ma penso a fare bene con il Sassuolo, penso al presente, spero di giocare sempre. Sono orgoglioso di essere il capitano dell'Italia Under 21 e resto con i piedi per terra. Il mio ruolo nei due di centrocampo? E' il ruolo dove mi trovo meglio ma posso fare anche entrambi i ruoli, giocando da regista. Posso impostare e posso andare a concludere, mi trovo bene".

Sezione: News / Data: Mer 15 Gennaio 2020 alle 21:36
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print