La nuova stagione è alle porte, e l'IFAB, International Board della FIFA, ha apportato alcune modifiche al regolamento di gioco, che vedremo applicate fin da subito. Conosciamo quindi le variazioni che ci aspettano già dalla stagione 2019/20:

Allenatori: cambio importante si avrà per quanto riguarda le sanzioni destinate proprio agli allenatori, i quali potranno ricevere i cartellini, sia gialli che rossi, e saranno responsabili delle eventuali scorrettezze che avverranno nella loro panchina. Infatti, qualora il direttore di gara non dovesse riuscire ad identificare il giocatore, o i giocatori, che hanno commesso la violazione, sarà proprio il mister a pagarne le conseguenze. Inoltre i richiami dell’arbitro che prevedono l’espulsione saranno ufficiali, perciò ogni membro della squadra ne sarà a conoscenza.

Sostituzioni: la nuova regola porterà a meno perdite di tempo da parte dei calciatori sostituiti, in quanto saranno obbligati a lasciare il rettangolo di gioco dalla zona più vicina ad una linea laterale o di fondo in cui si trovano, evitando lunghe passeggiate per il campo.

Interferenza dell’arbitro: in caso l’arbitro venga colpito nel mezzo della partita, il gioco non continuerà più come se nulla fosse successo, ma sarà lo stesso arbitro a fermare l’azione, per farla poi ripartire con una rimessa operata da lui o, in caso il tocco fosse avvenuto in area, con la consegna del pallone al portiere.

Palla a due: Possiamo dirle definitivamente addio, perché se il direttore di gara fermerà il gioco per un qualsiasi motivo diverso da un fallo o un’infrazione, l’azione riprenderà dal portiere. Se al momento dell’interruzione la palla era in area o tra i piedi di un giocatore della squadra che ne era in possesso, gli avversari dovranno stare ad almeno 4 metri.

Rinvio dal fondo: la regola prevedeva che fin quando il pallone si fosse trovato all’interno dall’area di rigore, gli attaccanti non sarebbero potuti entrare nei 16 metri per il pressing, e allo stesso tempo il difensore in difficoltà perché molto marcato, sarebbe potuto entrare in area prima che il pallone uscisse, per portare ad un nuovo rinvio. Da questa stagione invece, dal momento in cui il portiere, che potrà passare la palla ad un suo compagno anche all’interno dei 16 metri, toccherà il pallone, gli attaccanti potranno entrare subito in area.

Tocco con la mano: i gol di mano saranno sempre annullati, anche se effettuati involontariamente. Sarà fischiato fallo ogni volta che la palla colpisce il braccio mente è in posizione innaturale, mentre è in linea o sopra le spalle e mentre è lontano dal corpo. L’azione proseguirà solo se sarà il giocatore in possesso del pallone a calciarselo addosso. Per quanto riguarda le scivolate invece, se la palla sarà toccata con mano o braccio dell’arto in appoggio e questo è attaccato al corpo, non ci saranno sanzioni, se invece la palla colpisce il braccio in appoggio quando è staccato dal corpo o l’altro braccio, verrà fischiato il fallo.

Calcio di rigore: al momento del tiro, il portiere non dovrà più avere entrambi i piedi sulla linea di porta, ma ne basterà uno, mentre l’altro potrà essere al di là della linea.

Barriera: gli attaccanti non potranno più disturbare la barriera, ma dovranno stare ad un raggio di almeno quattro metri di distanza, non importa se davanti, dietro o lateralmente ad essa.

Sezione: News / Data: Lun 22 Luglio 2019 alle 20:15
Autore: Giovanni Fiori
Vedi letture
Print