Venghino signori, venghino: il luna park Sassuolo ha riaperto! Salite tutti sulla giostra! Nel calcio, si sa, si passa dall'euforia allo sconforto in pochi secondi. I giocatori e il tecnico del Sassuolo non erano brocchi prima e non sono diventati campioni adesso. Lo scoramento per i risultati che non arrivavano nelle prime giornate (6 sconfitte in 9 partite) però non potevano passare inosservate e non potevano portare a giudizi estremamente positivi e ottimistici. Il Sassuolo delle ultime settimane però sembra aver imparato le lezioni subite dalle batoste precedenti e già contro l'Hellas Verona e poi nel primo tempo contro la Fiorentina, aveva fatto intravedere segnali di crescita. A Lecce, in una 'pazza' partita, è arrivata la conferma: il Sassuolo sta tornando! Ieri nel derby contro il Bologna, la riprova: il Sassuolo c'è, è tornato!

I neroverdi hanno concesso poche occasioni da gol agli avversari e se non fosse stato per lo sciagurato passaggio di Marlon nel primo tempo, Consigli non avrebbe fatto alcun intervento decisivo (il secondo è arrivato sull'angolo causato proprio dal 'pasticcio' del brasiliano). I neroverdi hanno atteso il momento giusto e alla prima vera occasione di una partita che nei primi minuti sembrava essere il solito biscotto di fine stagione dove un punto a testa andava bene a entrambe le squadre, ha sbloccato il match con il ritrovato Ciccio Caputo. Il bomber barese non segnava dallo scorso 22 settembre e si è ripetuto nuovamente, segnando una doppietta a un'altra formazione emiliana (bellissimo il secondo gol).

Il Sassuolo non ha commesso l'errore di regalare un tempo alla formazione avversaria e nel secondo tempo è entrato in campo con il giusto approccio. La gara si è decisa di fatto al minuto 68: da un calcio d'angolo per i neroverdi è partito un due-contro zero dei rossoblù ma Palacio e Sansone si sono fatti recuperare da due straordinari neroverdi, Toljan e capitan Magnanelli. Sul ribaltamento di fronte: lancio di Kyriakopoulos e 2-0 di Boga. Orsolini ha riaperto le danze ma il Sassuolo è apparso capace di controllare la panchina, pur con qualche patema d'animo per qualche pallone di troppo arrivato nell'area di rigore. I neroverdi però hanno dimostrato maggior cinismo, chiudendo la sfida con Caputo. Sassuolo che torna a respirare. Ora sono 13 i punti in classifica, con una partita da recuperare. Sono 7 i punti conquistati nelle ultime 4 giornate. Lecce e Bologna dovevano essere due esami verità: i 4 punti erano l'obiettivo minimo indispensabile per proseguire su una strada tracciata più di un anno fa. E' piaciuto il Sassuolo cinico ed efficace visto contro il Bologna. Due vocaboli da tenere bene in mente per il prosieguo della stagione.

Sezione: Editoriali / Data: Sab 9 Novembre 2019 alle 12:17
Autore: Antonio Parrotto / Twitter: @AntonioParr8
Vedi letture
Print