Contro l'Islanda sarà "una gara sicuramente difficile, perché sono molto organizzati e giocano bene, però noi siamo in casa e dovremo fare una grande partita". Lo ha detto l'attaccante della Nazionale Under 21 e del Sassuolo ma in prestito all'Ascoli, Gianluca Scamacca, ai microfoni di Rai Sport, dal ritiro di Abano Terme (Padova) in vista della gara casalinga di domani sera a Ferrara contro l'Islanda alle 18.30, gara valida per le qualificazioni a Euro2021.

Sarà un avversario molto fisico?
"Nessuno di noi ha niente da invidiare agli altri. Siamo l'Italia e dobbiamo sempre andare in campo a testa alta, e dare il massimo. I più grandi avversari siamo noi stessi. Dobbiamo pensare a noi, ad andare a fare le nostre cose e portare a casa il risultato. Il gruppo è ottimo e fantastico".

Qual è il tuo sogno?
"Il mio sogno è di arrivare in Nazionale maggiore, però comunque io lavoro sempre al massimo per garantire la mia disponibilità alla squadra. Se mi sento già pronto? No, io ho tanto da lavorare e tanto da migliorare. Se arriva ben venga, sennò va bene così".

Hai giocato nel PSV: dove sei migliorato in Olanda?
"Tutti, più o meno, siamo da tanti anni insieme. Quindi, siamo abituati a questi livelli. Ho avuto tanta crescita, perché andare fuori comunque ti stimola, ti migliora mentalmente e sono molto più maturo. Questa è una stagione nuova per me, mi sta dando continuità. Ci sono alti e bassi, com’è normale che sia, ma la stagione è ancora lunga. I playoff? E’ lunga, vediamo che succede".

Le voci di un interesse della Fiorentina creano un disturbo?
"No, mi stimolano soltanto a fare ancora meglio, tutto qua".

Quali sono invece i tuoi obiettivi stagionali?
"Sicuramente arrivare ai playoff con l’Ascoli e qualificarci per l’Europeo".

Sezione: Calciomercato / Data: Ven 15 Novembre 2019 alle 11:29
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print