Stefano Sensi, intervistato da La Repubblica, ha parlato del suo rapporto con Antonio Conte ma si è sbilanciato anche sul futuro. Il centrocampista in prestito all'Inter ma di proprietà dal Sassuolo vuole rimanere in nerazzurro. Ecco le sue parole: "Che rapporto abbiamo con Conte? Ottimo. E' più scherzoso di come si possa pensare. E' molto diretto, cosa che apprezzo. Con alcuni di noi, me compreso, ha atteggiamenti paterni".

Il Sensi ragazzino aspirava a diventare portiere: una volta schierato lontano dai pali non ha più lasciato quella che è la sua attuale posizione.
"Da bambino insistevo per giocare in porta, ma la prima volta che l'allenatore mi ha provato fuori non mi ha messo più tra i pali. Il mio idolo diventò Xavi, studiavo i suoi video. Quando mi paragonano a lui mi emoziono, senza montarmi la testa".

Tra gli obiettivi prefissati c'è, naturalmente, quello di portare a casa qualche trofeo con la maglia nerazzurra.
"Vincere con l'Inter, che è casa mia. Giocare gli Europei nel 2021. Poi una grande famiglia. Anche la mia ragazza ha tre tra fratelli e sorelle, vorremmo replicare il modello".

Sezione: Calciomercato / Data: Sab 04 aprile 2020 alle 15:39
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print