La buona stagione di Giacomo Raspadori ha permesso ai club di drizzare le antenne e di puntarle sul classe 2000 del Sassuolo. Archiviata, quasi immediatamente, la meritata promozione il presidente del Crotone Gianni Vrenna, il direttore generale suo figlio Raffaele e il direttore sportivo Peppe Ursino si sono messi a lavoro per costruire una squadra che possa salvarsi il prossimo anno, il terzo in serie A, possibilmente con qualche giornata di anticipo.

Il Crotone si approccerà alla massima serie a modo suo, costruendo una squadra che dia battaglia e renda la vita difficile a tutte le avversarie. Per farlo continuerà sulla linea verde inaugurata tanti anni addietro e che ha sfornato talenti del calibro di Florenzi, Bernardeschi e Cataldi, solo per citare i più noti degli ultimi anni. Per questo motivo si seguono da vicino i giovani attaccanti Giacomo Raspadori del Sassuolo e Sebastiano Esposito. Al momento però l'intenzione del Sassuolo è quella di non cedere Raspadori, nemmeno in prestito. Vediamo cosa accadrà. A riferirlo è il Corriere dello Sport.

Sezione: Calciomercato / Data: Mer 12 agosto 2020 alle 17:49
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print