Il Sassuolo ha fra le mani un grande patrimonio di giovani talenti, che deve stare attento a non lasciarsi sfuggire. Fra questi c’è Andreaw Gravillon, difensore nativo di Guadalupa. In questa stagione con la maglia dell’Ascoli il centrale si è rivelato una pedina fondamentale per i bianconeri, diventando il terzo giocatore più impiegato della squadra, con 1961 minuti in campo e due sole gare saltate (per turn over e squalifica). Ad Ascoli è arrivato lo scorso 2 settembre, prestato in Serie B dallo stesso Sassuolo, che lo aveva acquistato dall’Inter a titolo temporaneo. Il contratto con i nerazzurri prevede un diritto di riscatto, che i neroverdi potrebbero decidere di esercitare per prelevare il classe ’98 dall’Ascoli e renderlo sassolese a tutti gli effetti.

Sarà interessante capire quale posizione prenderà il Sassuolo, anche perché a dispetto dei 10 cartellini gialli stagionali (il più ammonito del club), è risultato essere il miglior giocatore della categoria per disimpegni, ovvero per palloni recuperati con successivo rilancio dell’azione: 147 in 22 partite. Un dato, quest’ultimo, che evidenzia delle qualità veramente importanti, soprattutto se rapportate ad un calciatore dell’età di 22 anni. Anche secondo Picenotime il ragazzo è stato fra i migliori nel campionato del Picchio, e il Sassuolo è avvisato: non riscattandolo potrebbe perdere una grande opportunità.

Sezione: Calciomercato / Data: Mar 26 maggio 2020 alle 15:41
Autore: Giovanni Fiori
Vedi letture
Print