Il Sassuolo ha lanciato un chiaro avviso al Torino e ai naviganti: Ferrari può partire ma solo al giusto prezzo! E Cairo ha già deciso di cambiare obiettivo, tornando su Andersen del Lione, ex Sampdoria. Ferrari, ex difensore di Giampaolo nella Samp, prima alternativa ad Andersen. Nei giorni scorsi si dava conto della doppia offerta granata: dapprima sotto i 7 milioni, poi quella più recente, vicina a 8. Sempre troppo poco, per il Sassuolo. Che dal canto suo valuta il suo difensore tra i 12 e i 14 milioni (bonus compresi), anche se adesso vengono fatte circolare anche richieste “superlative”: tendenti ai 20 milioni, secondo quanto riferito da Tuttosport.

Quasi una provocazione, al di là del valore oggettivo del giocatore. La verità è che al Sassuolo, al di là della grande distanza tra domanda e offerta, hanno dato enorme fastidio le modalità della trattativa. E lo ha chiaramente fatto capire l’ad Carnevali, ieri, a margine della partita con il Cagliari (con Ferrari titolare): "Dal Toro non abbiamo mai avuto direttamente alcun tipo di richiesta, se non dal procuratore con un’offerta che non è accettabile per quello che è il valore del giocatore". Un’offerta, di conseguenza, "da non prendere in considerazione minimamente", la conclusione di Carnevali. Alta tensione tra tutte le parti in ballo, insomma. Ciò, però, non vuol dire che la pista, per il Torino, sia definitivamente tramontata.

LEGGI ANCHE: Marlon al Fulham: super incasso per il Sassuolo. Si attende il Barcellona

Sezione: Calciomercato / Data: Lun 21 settembre 2020 alle 14:36
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print