Tra i club che spendono di più per le commissioni degli agenti sportivi troviamo, forse un po' a sorpresa, anche il Sassuolo. Sono 187,8 milioni di euro di commissioni per gli agenti in Serie A nel 2019. L’ha comunicato la FIGC, come fa ogni anno, in base all’articolo 8 sulla trasparenza. Rispetto all’anno scorso (2018) sono 16,3 milioni in più, diventano 49,7 in più se li confrontiamo ai dati del 2017. Aggiungendo i soldi ricevuti dai calciatori (13,7 milioni, l’anno scorso erano 9,2) arriviamo ad un totale di 201,5 milioni intascati dagli agenti che operano nel nostro campionato. 

La tabella delle spese dei club di Serie A (a fianco) fotografa con chiarezza lo “strappo” tra la prima della classe e le altre. La Juventus ha speso per commissioni ad agenti 44.320.948 euro. Parliamo di un quarto della spesa complessiva dell’intera Serie A. Quest’anno per Rabiot (cifra record in Serie A) la Juve ha sborsato all’agente (mamma Veronique) 10,5 milioni, poco meno (10) invece i soldi girati a Mino Raiola per l’acquisto di De Ligt. L’Inter - che l’anno scorso era al comando delle spese - ora staziona al 2° posto, con 31 milioni e spiccioli. Sul podio c’è anche la Roma, che ha girato agli agenti poco più di 23 milioni. Se consideriamo le prime tre di questa classifica, ci accorgiamo che solo loro hanno speso più della metà (quasi 100 milioni) del malloppo totale.

A seguire il Milan con 19 milioni, poi la Fiorentina di Rocco Commisso con quasi 9 milioni di euro. A seguire l'Atalanta con 7,3 milioni di euro, la Sampdoria con 6,8 milioni e il Sassuolo, all'ottavo posto di questa speciale graduatoria, con 6,1 milioni di euro. Tra gli agenti che fanno più affari con i neroverdi sicuramente troviamo Pastorello, procuratore anche di mister De Zerbi, senza dimenticare Tinti e Montipò che hanno la procura di numerosi talenti neroverdi.

Sezione: Calciomercato / Data: Gio 02 aprile 2020 alle 16:35
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print