Servirà mettersi attorno a un tavolo per trovare la soluzione gradita a tutti: De Zerbi si è pronunciato più volte su Boateng e lo terrebbe molto volentieri se il giocatore del Sassuolo ha le stesse motivazioni che un anno fa lo riportarono in Italia. E' stato determinante il Boa per la partenza a razzo dei neroverdi nello scorso campionato, tanto più da "falso 9" che ha esaltato se stesso e la squadra sorprendendo gli avversari. Adesso cosa può succedere? Il Sassuolo proverà a trattenerlo e sarà festa se verrà ricambiata l'intenzione. L'esperienza al Barcellona è archiviata, potrà dire di essere entrato nella galleria blaugrana, e ora deve capire se restare in Italia con gli emiliani è ciò che realmente vuole.

Nessuno si sbilancia totalmente, però le possibilità di proseguire sono concrete. L'ad Giovanni Carnevali tiene aperte le porte: "Prince è un campione e a noi farebbe molto piacere andare avanti con lui. Bisogna fare insieme le giuste valutazioni. Intanto è un giocatore del Sassuolo e da qui si parte pensando che ci può dare qualcosa in più, non solo in campo ma anche nello spogliatoio. Campioni così bisogna tenerseli stretti". Un segnale l'ha mandato nella prima uscita contro la selezione dilettanti perché nei 12 gol c' è anche la sua doppietta, dopo aver preso il posto di Caputo a inizio ripresa. Carnevali sa che Boateng può essere un'arma in più tra i cambiamenti dell'organico, pensando al potenziale offensivo rafforzato con l' avvento di Caputo. I neroverdi restano in attesa.

Sezione: Calciomercato / Data: Mar 23 Luglio 2019 alle 11:30 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print