Nei prossimi giorni, proprio prima del derby, ci potrebbe essere l'atteso summit tra la dirigenza e l'allenatore della Sampdoria. Proprio per fare il punto sulla finestra invernale dei trasferimenti che si aprirà il prossimo 2 gennaio. Ranieri dovrà indicare una lista delle priorità, se ritiene che la rosa di questa Sampdoria non sia sufficientemente attrezzata per garantire il mantenimento della categoria. E nello stesso tempo, scrive Il Secolo XIX, dovrà anche segnalare quei giocatori che possono essere trasferiti. Sicuramente la posizione di Caprari è già monitorata con grande attenzione da almeno un paio di società.

Più di tutte dalla SPAL, che avrebbe già sondato la Sampdoria per un eventuale prestito, oppure uno scambio. La formazione emiliana potrebbe proporre Paloschi, più difficile Petagna, anche se l'ex blucerchiato in questo avvio di stagione sta rendendo sotto i suoi livelli abituali. La Sampdoria aveva valutato Caprari circa 15 milioni nell'ambito della cessione di Skriniar all'Inter. Nello scorso gennaio peraltro lo aveva già venduto al Sassuolo, prima che l'infortunio in allenamento facesse saltare l'affare. Occhio ai neroverdi che da sempre stimano l'attaccante blucerchiato. In estate De Zerbi strizzò l'occhio al giocatore: "Caprari? Mi piace".

Sezione: Calciomercato / Data: Mar 10 Dicembre 2019 alle 19:37
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print