Come è arrivato Jeremie Boga al Sassuolo? "Edo Crnjar, agente di De Zerbi, mi chiamò dicendomi che il gioco di Jeremie poteva essere perfetto per il nuovo Sassuolo. Poi mi fece vedere alcuni video delle idee di gioco dell’allenatore. Mi convinsi subito che sarebbe stato perfetto per Jeremie. C’incontrammo con Carnevali e col direttore sportivo Giovanni Rossi e trovammo l’accordo col Chelsea”, racconta Daniel, fratello e agente di Jeremie, in esclusiva ai microfoni di gianlucadimarzio.com.

Un affare, a guardarlo adesso: 3 milioni e mezzo di euro ai blues e un contratto fino al 2022, seppure con il diritto di riacquisto, alla fine di questa stagione, a favore del Chelsea. E nelle stanze dirigenziali di Cobham gli schermi rimandano spesso le immagini delle recenti magie del ragazzo di Marsiglia. “A dicembre ho incontrato Marina Granovskaia (direttore esecutivo del Chelsea, ndr). Sta seguendo con grande attenzione la stagione di Jeremie. Ancora non ci sono offerte concrete, ma un interesse molto forte sicuramente sì”.

Ma non c'è solo il Chelsea: "Il Barcellona mi ha chiesto informazioni su Jeremie. Ho parlato con loro, ma sono tanti i club che lo vogliono. Il Napoli? Certo, ma sono in tanti ad aver chiamato anche dalla Francia e dall’Inghilterra. Sono molto orgoglioso della sua crescita. Per molti è una sorpresa, di sicuro non per me. il suo futuro è in un top club”. Sugli inizi: "Veniamo da un quartiere popolare della città. Ho sempre cercato di dargli buoni consigli ma non ce n’è stato poi così bisogno. Fin da bambino aveva un’energia incredibile, non si fermava mai. Ho capito presto che sarebbe diventato un professionista. L’ho intuito quando lo vedevo dribblare ragazzi più grandi di lui e ne ho avuto la conferma quando a 12 anni si è trasferito al Chelsea. Era sempre tra i migliori, nonostante avesse accanto gente come Loftus-Cheek, Musonda o Abraham. I nostri genitori sono spesso con lui. Vivono in Inghilterra ma appena possono lo raggiungono a Sassuolo. Papà lavora nell’edilizia, mamma è una caretaker. E poi c’è nostra sorella, che ancora studia”.

Sezione: Calciomercato / Data: Mer 12 Febbraio 2020 alle 10:21
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print